Alla sua seconda edizione – il 23 settembre a Venosa ed il 24 a Matera, all’interno delle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – il Festival, dedicato alla cinematografia per sordi, ha visto, oltre alle proiezioni, momenti di confronto tra diversi operatori culturali per una programmazione carica di personalità e artisti di grande spessore. Gli eventi si sono svolti all’interno di due splendidi contesti storici e culturali come il centro storico di Venosa con l’ incompiuta e Palazzo Lanfranchi a Matera. Grazie alla preziosa collaborazione tra la venosina associazione Vicolè, il Cinedeaf, unico Festival Internazionale del Cinema Sordo in Italia, il Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per la Basilicata ed i partner “E.L.D.A.I.F.P.” e Consorzio “ELIS”, il cinema diviene strumento per combattere il disagio e prevenire la marginalizzazione, per favorire la diffusione di una cultura dell’accessibilità e la conoscenza del mondo della sordità, creando così momenti di integrazione e sensibilizzazione.

 

Con l’ obiettivo di creare un evento accessibile ad un pubblico il più possibile vasto ed eterogeneo, l’ associazione Vicolè ha richiesto la consulenza tecnica di C-FARA che, per favorire l’orientamento e superare le barriere architettoniche e senso percettive, ha curato l’ allestimento a partire dai moduli Open Design School e gli aspetti legati alla comunicazione visiva dell’ evento

 

VAI ALL'ARCHIVIO

MATERAMARE

Un giorno da Segnare